Pillole di finanza dal 7 al 11 agosto 2017

Mercati finanziari: gestire le emozioni

▶️ Torna la volatilità

▶️ Sempre debole il dollaro

▶️ Gestire le emozioni

Dopo un lungo periodo di calma finalmente sui mercati finanziari torno un po’ di volatilità .
Il pretesto è il riaccendersi delle tensioni tra gli Stati Uniti e la Corea del Nord , con reciproche minacce di annientare il rivale.

Trump , che finora sì è fatto notare soltanto per i suoi tweet, ha voglia di riacquistare un po’ di popolarità mentre Kim dopo le recenti sanzioni cerca di ottenere un po’ di aiuti. L’augurio è che finisca a tarallucci e vino.

Tutto questo ha portato ad una serie di vendite sui mercati azionari con le principali piazze europee che hanno perso oltre due punti percentuali , male anche gli indici statunitensi ,con lo S&P500 che nel corso dell’ultimo ottava corregge dell’1,43%.
Sempre ampiamente positivo il bilancio da inizio anno per tutte le principali borse mondiali

Continua la fase di debolezza del dollaro che nei confronti dell’euro torna a 1,1822 , in leggero calo il prezzo del petrolio che chiude la seduta di venerdì a 48,77 $ al barile , in rialzo lo spread che torna abbondantemente sopra i 160 punti ,con il rendimento del Btp in rialzo e quello del Bund in ribasso. Spicca infine il forte apprezzamento dell’indice vix che da una settimana all’altra passa da 10 a 15,51 , valori che non si vedevano da metà aprile.
Le uniche attività finanziarie in crescita , come spesso accade in questi contesti, sono state l’oro ,il franco svizzero , lo yen e i titoli governativi con alto rating.

Le raccomandazioni che faccio in un contesto dove, almeno per ora , non è successo nulla sono le solite : diversificazione , rispetto dell’orizzonte temporale e gestione delle emozioni , dando per scontato , ma purtroppo non sempre é così, l’utilizzo di strumenti efficienti.

Buon Ferragosto a tutti e alla prossima.

Annunci