Pillole di finanza dal 4 al 8 dicembre 2017

Mercati finanziari : sarà la settimana delle banche centrali

▶️ Accordo sulla Brexit

▶️ Banche Centrali

▶️ Spread ai minimi di settembre 2016

Un primo storico accordo sulla Brexit da nuovo vigore agli indici azionari europei con Milano che chiude la settimana con guadagni superiore al 3% , in leggera flessioni le borse americane ad eccezione del DJ Trasporti a conferma della rotazione settoriale in atto.

L’ottava che sta per iniziare sarà caratterizzata dai meeting delle Banche Centrali (Fed,Bce e Boe) e da una serie di dati macroeconomici molto importanti un po’ ovunque. Appare certo un aumento dei tassi negli Stati Uniti tra 1,25 e 1,5 , ma come sempre saranno le parole che pronuncerà la Yellen nella conferenza di mercoledì 13 alle 20,30 a fare la differenza.

Si rafforza leggermente il dollaro che chiude a 1,1774 , in diminuzione il petrolio a 57,34 , lo spread Btp-Bund a 133,5 minimi da settembre 2016 e infine l’indice Vix che chiude a 9,58 , incurante delle tensioni geo-politiche in atto.

Per oggi è tutto un saluto e alla prossima.

Annunci

Pillole di finanza dal 27 novembre al 1 dicembre 2017

Mercati finanziari : pretesti o opportunità ?

▶️ Torna il russiagate

▶️ Si del senato alla riforma fiscale

▶️ Milano tira il fiato

A meno di un mese dalla chiusura del 2017 le principali borse di tutto il mondo si trovano ad un bivio : consolidare i buoni guadagni ottenuti finora o prepararsi per il rally di Natale ?
I pretesti per vendere ci sarebbero tutti ,da Kim che riprende i suoi esperimenti al ritorno del rischio impeachment nei confronti di Trump per il russiagate. Ma per i propensi ad nuovo allungo arriva in soccorso l’approvazione al Senato della riforma fiscale a stelle e strisce. A breve ne sapremo di più.
L’ultima ottava vede comunque gli indici americani sempre sui massimi mentre arretrano i mercati emergenti e le piazze europee con Milano che torna in prossimità dei 22.000 punti.

Settimana relativamente tranquilla sia per il cambio euro-dollaro che chiude a 1,1896 che per il prezzo del petrolio a 58,30 ,in diminuzione lo spread Btp-Bund a 139,70 con i rendimenti dei titoli in continuo calo , in rialzo infine l’indice Vix a 11,43.

Uno sguardo infine ai dati macroeconomici, mercoledì è uscito il Pil americano del terzo trimestre al 3,3% e questo è il dato più robusto degli ultimi tre anni.

Per oggi è tutto un saluto e alla prossima.