Pillole di finanza dal 15 al 19 gennaio 2018

Mercati finanziari : anniversario amaro per Donald

▶️ Al via lo shutdown

▶️ Dollaro sempre sotto pressione

▶️ Rendimenti obbligazionari in rialzo

Ad un anno dal suo insediamento il presidente Trump ha poco da festeggiare vista la mancata approvazione al Senato della legge sul bilancio e il Governo si trova senza soldi. Lo shutdown ovvero la sospensione dei servizi non essenziali dell’amministrazione pubblica federale si è reso necessaria dallo scadere della legge che ne assicura i finanziamenti.

Sempre toniche le principali borse mondiali , con Milano ancora al top , molto bene anche i mercati emergenti che beneficiano della debolezza del dollaro.

Si ferma un po’ la crescita del petrolio che chiude l’ultima ottava a 63,31 dollari al barile.Continua il calo del dollaro , sulla cui debolezza pesano le posizioni lunghe nette di euro che sono aumentate di altri 8 miliardi nei primi giorni del 2018 e sono ora pari a 21,6 miliardi , il livello più alto mai registrato. Lo spread resta stabile a 138,90 e continua l’interesse degli investitori esteri per i nostri Btp . In leggero rialzo l’indice Vix a 11,93.

I rendimenti del decennale americano tornano sopra il 2,6% , livello che non si vedeva da marzo 2017 e la normalizzazione delle politiche monetarie sarà l’argomento principale della riunione della Bce di giovedì 25 dalla quale potrebbero emergere indicazioni per frenare un po’ la forza dell’euro.

Per oggi è tutto , un saluto e alla prossima.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...