Pillole di finanza dal 22 al 26 luglio 2019

Mercati finanziari : nuovi record a Wall-Street

▶️ Nuovi massimi sullo S&P500

▶️ Aspettando la Fed

▶️ La magia del tempo

L’ultima settimana ha visto lo S&P500 chiudere a 3.025 nuovo record.
Bene anche le borse europee, nonostante la parziale battuta d’arresto dovuta alla riunione della Bce di giovedì , dove le mosse del presidente Draghi hanno parzialmente deluso le aspettative degli investitori. Ci rifaremo a settembre.
Mercoledì la Fed taglierà i tassi , almeno questo è l’attesa del mercato.

Petrolio stabile e dollaro in rafforzamento a 1,1125. Lo spread si mantiene a 194,10 con il rendimento del nostro decennale a 1,57 e quello tedesco a -0,36 %.
Il Vix scende a 12,16 e l’avidità a 60 dimostra un discreto ottimismo sui mercati azionari.

La risposta al quiz della scorsa settimana è 134.000,00 $. Tanti sono diventati 1.000,00 $ investiti il 19/07/1969 nello S&P500 , veramente un ottimo risultato.
Tempo e pazienza , null’altro serve all’investitore intelligente.

Per oggi è tutto, un saluto e alla prossima.

Pillole di finanza dal 15 al 19 luglio 2019

Mercati finanziari : borse in consolidamento

Nell’ultima ottava le principali borse mondiali correggono leggermente. Fanno eccezione i mercati emergenti e l’Euro Stoxx 600. Male l’indice italiano che nell’ultima seduta della settimana scende del 2% per una possibile crisi di governo.

Diminuisce il prezzo del petrolio che si ferma a 55,75 dollari al barile. Abbastanza stabile il cambio euro-dollaro a 1,1222. Aumenta leggermente lo spread Btp-Bund che chiude a 192,10.
Sale l’indice Vix a 14,45 punti , mentre l’indicatore della paura e avidità scende a 44 punti.

Il 19 luglio del 1969 l’uomo andò per la prima volta sulla luna. Sapete quanto sono diventati 1.000 dollari investiti sullo S&P500 da allora ad oggi ?

Per oggi è tutto , un saluto e alla prossima.

Pillole di finanza dal 8 al 12 luglio 2019

Mercati finanziari : tassi giù , borse su

Lo s&p500 supera per la prima volta i 3.000 punti e segna il 10º record storico dell’anno. Bene l’indice di Milano , in negativo le altre piazze azionarie.

Il dollaro si indebolisce leggermente, mentre si rafforza il petrolio , che chiude sopra ai 60 dollari al barile. Scende sotto i 200 punti lo spread Btp-Bund. Il Vix a 12,71 e l’avidità a 64 dimostrano l’ottimismo sui mercati azionari.
Le banche centrali particolarmente accomodanti , insieme ai 13.000 mld di bond negativi danno poche alternative agli investitori.
Per oggi è tutto un saluto e alla prossima.

Pillole di finanza dal 17 al 21 giugno 2019

Mercati finanziari: nuovi massimi storici per lo S&P 500

▶️ Banche Centrali sempre più accomodanti

▶️ Massimi storici per lo S&P 500

▶️ Torna a crescere il petrolio

L’atteggiamento sempre più accomodante, prima della Bce e poi della Fed permettono a tutte le borse mondiali di mettere a segno dei cospicui guadagni.
Nuovo massimo storico per lo S&P 500 nella seduta di giovedì.
Attualmente i mercati danno per scontato un taglio dei tassi nel meeting di luglio.

Si indebolisce il dollaro nei confronti dell’euro e chiude a 1,1368 ,forte balzo del petrolio a 57,59 dollari al barile. Bene lo spread Btp-Bund a 244,7 , stabile il Vix poco sotto ai 16 punti.
L’indicatore di paura e avidità torna in perfetto equilibrio a 52 punti.

Ancora una volta sono le Banche Centrali a dettare le regole del gioco , ma non illudiamoci che questo possa continuare in eterno.

Per oggi è tutto, un saluto e alla prossima. Ok

Pillole di finanza dal 27 al 31 maggio 2019

Mercati finanziari: ancora in calo le borse mondiali

▶️ Non si ferma la correzione

▶️ Forte calo del petrolio

▶️ Europa al voto

Continua il calo di tutte le principali borse mondiali , con correzioni che superano abbondantemente il punto percentuale. Su Milano ha pesato lo stacco dei dividendi di lunedì scorso che ha inciso per circa il 2%.

I motivi sono sempre da attribuire alla guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina ,che si acutizza con il coinvolgimento del colosso delle telecomunicazioni Huawey ,
Fortunatamente la banca centrale americana si manifesta ancora accomodante e questo rappresenta un aspetto positivo per i mercati azionari.

In settimana si è verificato un forte calo del prezzo del petrolio, dovuto all’aumento delle scorte negli Stati Uniti. L’oro nero chiude a 59 $ al barile. Il dollaro si è indebolito nei confronti dell’euro e si è fermato poco sopra a 1,12. Migliora lo spread BTP Bund con i rendimenti del nostro decennale leggermente superiori al 2,5%. L’indice VIX si mantiene stabile poco sotto ai 16 punti. L’indicatore avidità e paura si attesta a 27 punti il che denota forte nervosismo sui mercati azionari.

Oggi si vota in Europa e il partito degli europeisti potrebbe avere un risultato migliore delle previsioni.

Per oggi è tutto un saluto e alla prossima

Pillole di finanza dal 20 al 24 maggio 2019

Mercati finanziari: ancora in calo le borse mondiali

▶️ Non si ferma la correzione

▶️ Forte calo del petrolio

▶️ Europa al voto

Continua il calo di tutte le principali borse mondiali , con correzioni che superano abbondantemente il punto percentuale. Su Milano ha pesato lo stacco dei dividendi di lunedì scorso che ha inciso per circa il 2%.

I motivi sono sempre da attribuire alla guerra commerciale tra Stati Uniti e Cina ,che si acutizza con il coinvolgimento del colosso delle telecomunicazioni Huawey ,
Fortunatamente la banca centrale americana si manifesta ancora accomodante e questo rappresenta un aspetto positivo per i mercati azionari.

In settimana si è verificato un forte calo del prezzo del petrolio, dovuto all’aumento delle scorte negli Stati Uniti. L’oro nero chiude a 59 $ al barile. Il dollaro si è indebolito nei confronti dell’euro e si è fermato poco sopra a 1,12. Migliora lo spread BTP Bund con i rendimenti del nostro decennale leggermente superiori al 2,5%. L’indice VIX si mantiene stabile poco sotto ai 16 punti. L’indicatore avidità e paura si attesta a 27 punti il che denota forte nervosismo sui mercati azionari.

Oggi si vota in Europa e il partito degli europeisti potrebbe avere un risultato migliore delle previsioni.

Per oggi è tutto un saluto e alla prossima