Vivi la tua esperienza digitale in tutta sicurezza!

I criminali informatici sono costantemente alla ricerca di modi per far soldi a spese di cittadini e imprese.
Individui e organizzazioni spesso cadono in preda a frodi che coinvolgono varie forme di tecniche di “ingegneria sociale”, in cui le informazioni vengono raccolte direttamente da una persona inconsapevole o ottenute entrando illegalmente in un sistema informatico.
Queste truffe sono esempi tipici di come i Cyber aggressori possono facilmente giocare sulla psicologia e sulle percezioni delle persone.
I suggerimenti forniti qui hanno lo scopo di aiutarti a proteggerti.

La consapevolezza è la tua migliore difesa!

Suggerimenti generali

• Controlla regolarmente i tuoi account online e segnala sempre eventuali attività sospette
• Esegui i tuoi pagamenti online solo su siti web sicuri (controlla sempre la barra degli URL per verificare che ci sia il “lucchetto” e che l’indirizzo inizi con “https”) e utilizza connessioni protette (scegli una rete mobile anziché una rete Wi-Fi pubblica
• Noi – e nessun altra banca – non ti chiederemo mai informazioni sensibili come le credenziali del tuo account online per telefono o e-mail
• Se un’offerta ti sembra troppo bella per essere vera, è quasi sempre una truffa
• Conserva le tue informazioni personali al sicuro
• Fai molta attenzione a quante informazioni personali condividi sui siti dei social network
• I truffatori possono utilizzare le tue informazioni e le tue immagini per creare una falsa identità, utilizzata per porre in essere la frode
• Se ritieni di aver fornito i dettagli del tuo account a un truffatore, contattaci immediatamente
Segnala sempre qualsiasi sospetto tentativo di frode alla polizia, anche se non sei stato vittima della truffa

TRUFFE SUGLI ACQUISTI ONLINE

Gli acquisti online rappresentano spesso un buon affare, ma devi stare attento alle truffe.

COSA PUOI FARE?
1. Quando possibile, utilizza i siti di vendita nazionali – sarà più facile risolvere eventuali problemi.
2. Fai le tue ricerche – controlla le recensioni prima di acquistare.
3. Usa la carta di credito – hai più possibilità di riavere i tuoi soldi indietro.
4. Paga solo attraverso servizi di pagamento sicuri
5.  Ti richiedono un servizio di trasferimento di denaro o un bonifico bancario? Pensaci due volte! Paga solo attraverso una connessione Internet sicura
6. evita di utilizzare il wifi pubblico gratuito o aperto. Paga solo attraverso un dispositivo sicuro
7.  Tieni aggiornati il sistema operativo e il software di sicurezza.
8. Attenzione agli annunci di affari spropositati o prodotti miracolosi – Se ti sembra troppo bello per essere vero, probabilmente lo è!
9. Un annuncio pop-up dice che hai vinto un premio? Pensaci due volte, l’unica cosa che potresti aver vinto potrebbe essere un malware. Se il prodotto non arriva, contatta il venditore. Se non ricevi nessuna risposta, contatta la tua banca.

EMAIL DI PHISHING BANCARIO

Il phishing si riferisce a email fraudolente che ingannano i destinatari nella condivisione delle proprie informazioni personali, finanziarie o di sicurezza.

COME FUNZIONA? COSA PUOI FARE? EMAIL DI PHISHING BANCARIO.
Queste mail:
1. possono sembrare identiche ai tipi di corrispondenza che le vere banche inviano
2. . usano un linguaggio che trasmette senso di urgenza.
3. replicano i loghi, il layout e il tono delle vere email.
4. chiedono di scaricare un documento in allegato o fare clic su un link

Un saluto e al prossimo articolo.

Pillole di finanza dal 20 al 24 gennaio 2020

Mercati finanziari : arriva il coronavirus

▶️ Correggono le borse

▶️ Clamore o realtà

▶️ Scende il petrolio

La paura del diffondersi del coronavirus preoccupa gli investitori e tutte le principali borse mondiali , tranne poche eccezioni , correggono dai massimi raggiunti la scorsa settimana.
Ho sentito un noto luminare universitario della Medicina che mi ha riferito “ Parte il fenomeno, si fa un po’ di clamore, si confeziona un vaccino e si vende. Tra 6 mesi non ne parliamo più. Comunque provoca più morti l’influenza “.

Forte ribasso del petrolio che chiude a 54,20 dollari al barile , si rafforza il dollaro nei confronti dell’euro e arriva a 1,1025 , sale l’oro , bene rifugio per eccellenza, a 1.571,10 dollari l’oncia. Lo spread Btp-Bund scende a 154 punti , con rendimenti in diminuzione. Balzo del Vix a 14,56 , mentre l’indicatore di sentiment panico ed euforia , cala a 62 punti , rispetto agli 89 della scorsa ottava , portandosi in zona di euforia.

Per oggi è tutto un saluto e alla prossima settimana

Pillole di finanza dal 13 al 17 gennaio 2020

Mercati finanziari : Milano ritorna sopra i 24.000

▶️ Dazi , trimestrali e buoni dati spingono le borse

▶️ Collocati sette mld di un Btp trentennale al 2,5%

▶️ Non è la prima volta che gennaio parte con il turbo

Proseguono in rialzo tutte le principali borse mondiali. Bene gli indici americani che sono sui massimi storici. Milano torna sopra i 24.000 punti.
Tra i principali indici l’unico segno rosso lo registra il mercato cinese , forse penalizzato dal dato sul Pil al 6,1% , la crescita più bassa dagli anni novanta.

I motivi di questa continua crescita possono essere attribuiti , forse all’accordo sui dazi , molto più probabilmente alle buone trimestrali e ai dati economici migliori delle attese che allontanano il pericolo di una recessione.

Il prezzo del petrolio scende leggermente a 58,78 dollari al barile. Si rafforza il dollaro sull’euro a 1,1091 , mentre l’oro è stabile a 1.557 dollari all’oncia. Sale a 160 punti lo spread Btp-Bund. Scende a 12,10 l’indice Vix , mentre il sentiment segna 89 punti in zona di estrema euforia.

In settimana c’è stato un collocamento di 7 mld di Btp a 30 anni , a fronte di una domanda per 47 mld e un rendimento a scadenza del 2,5%. Questa non è una buona notizia , soprattutto per chi li ha comprati.

Guardando gli anni passati si nota che non è la prima volta che gennaio parte con il turbo sulle borse americane. Vedremo nei prossimi giorni quale sarà la fine di un mese che generalmente anticipa il risultato finale dell’anno.

Per oggi è tutto , un saluto e alla prossima.

Pillole di finanza dal 6 al 10 gennaio 2020

Mercati finanziari : frenata di Trump

▶️ Si blocca l’escalation Stati Uniti-Iran

▶️ Scende il petrolio

▶️ Al via le trimestrali americane

La ritorsione dell’Iran provoca , per errore , l’abbattimento di un aereo civile ucraino con 176 vittime ma nessun morto tra le truppe americane.

Trump annuncia che non risponderà con le armi agli attacchi e si dice pronto a dialogare con i leader iraniani.
Questo permette alle borse di tutto il mondo di chiudere con buoni progressi , nella prima settimana del nuovo anno senza festività intermedie.

Torna sotto i 60 dollari il prezzo del petrolio dopo aver toccato quota 65 , l’euro si indebolisce sul dollaro e chiude a 1,1121. L’oro si rafforza leggermente attestandosi a 1.563,20 dollari per oncia.
Scende lo spread Btp-Bund a 155 , con il rendimento del decennale tedesco ancora negativo ma decisamente meglio dei minimi toccati a fine agosto. Cala a 12,56 il Vix , mentre il sentiment di euforia e paura si mantiene in zona di estrema euforia a 91 punti.

Martedì ha inizio la stagione delle trimestrali americane con i dati delle grandi banche : JpMorgan , Citi e Wells Fargo.

Il giorno dopo ci dovrebbe essere , il condizionale visti gli attori è d’obbligo , la firma a Washington dell’accordo sui dazi tra Stati Uniti e Cina.

Direi che gli argomenti per la prossima ottava non mancano.

Per oggi è tutto un saluto e alla prossima.

Pillole di finanza dal 1 al 3 gennaio 2020

Mercati finanziari : all’insegna della volatilità

▶️ Bene per i dazi

▶️ Male per Soleimani

▶️ Ancora sull’anno presidenziale

Le prime due sedute del 2020 sono all’insegna della volatilità.
Prima bene sulla probabile firma a metà gennaio dell’accordo sui dazi tra Stati Uniti e Cina. Poi male , ma non troppo , sull’uccisione del generale iraniano Soleimani su ordine di Trump.

Il bilancio da inizio anno è comunque positivo, meglio le borse emergenti degli indici dei Paesi Sviluppati. Tokyo ancora chiusa per festività.

Il petrolio balza a 63,03 dollari al barile , si rafforza il dollaro sull’euro a 1,1162. Stabile lo spread Btp-Bund a 162,40 , sale a 14,02 il Vix , mentre il sentiment si mantiene a 93 punti in zona di estrema euforia.

Facendo un’analisi sui precedenti anni presidenziali emerge che la performance conseguita dallo S&P durante la presidenza Trump è in linea con i guadagni registrati dai Presidenti Obama e Clinton e nettamente superiore a Reagan . Negli ultimi mesi del primo mandato le probabilità di chiudere in verde sono alte. Lo S&P500 fece bene anche con Bush , che malgrado il risultato complessivamente negativo migliorò nell’ultimo anno.

Per oggi è tutto un saluto e alla prossima.