Pillole di finanza dal 20 al 24 aprile 2020

Mercati finanziari : in attesa della fase due

☑️ In calo i principali indici mondiali

☑️ Petrolio sempre più giù

☑️ Prepararsi alla fase due

L’ultima ottava ha visto tutte le principali borse mondiali In flessione , complice il forte calo del prezzo del petrolio e le incertezze dell’Europa nel definire i nuovi piani di aiuti , un passo in avanti verso i recovery bond è stato fatto ma quanta lentezza ! Sempre molto tonico il settore tecnologico.

Il petrolio chiude a 17,19 dollari al barile , sempre forte il dollaro nei confronti dell’euro a 1,0821. L’oro torna a salire e chiude a 1.745 dollari l’oncia. Lo spread Btp-Bund sale a 239 punti. Il Vix scende a 35 punti , mentre l’indicatore di sentiment si ferma a 39 punti in zona di paura.

Si inizia a pensare alla fase due , che nel nostro Paese dovrebbe iniziare il 4 maggio con molta gradualità e scrupoloso rispetto delle regole.

Per oggi è tutto, un saluto e alla prossima.

TRE PRATICI CONSIGLI PER AVERE SUCCESSO NEGLI INVESTIMENTI

☑️ DEFINISCI IL TUO ORIZZONTE TEMPORALE

☑️ DIVERSIFICA MA NON TROPPO

☑️ FAI COME ULISSE

In questi strani giorni di forzata quarantena abbiamo un po’ di tempo in più per riflettere e per canalizzare i nostri pensieri alle priorità che ognuno di noi stabilisce.
La salute nostra e dei nostri cari è indubbiamente ai primi posti , ma, subito dopo arrivano i soldi , o meglio, quello che può essere realizzato attraverso il denaro che è da considerarsi sempre come un mezzo e mai come il fine a cui tendere.

Diventa importante, così, una corretta pianificazione degli obiettivi finanziari soprattutto in momenti dove le emozioni , o meglio le paure, mettono a repentaglio il nostro denaro.

I soldi meritano rispetto , quindi, facciamo attenzione ai nostri comportamenti.

Vediamo ora i tre consigli pratici ed utili per avere successo negli investimenti:

1) DEFINISCI IL TUO ORIZZONTE TEMPORALE: 


Scegli sempre un orizzonte temporale sufficientemente lungo perché più aumenta, più diminuisce la possibilità di avere una performance media negativa. 
 Associa, inoltre, gli strumenti giusti al tempo che ti sei prefissato ( di questo argomento ne parleremo in un altro articolo)

2) DIVERSIFICA MA NON TROPPO!
Il vecchio adagio : “non mettere tutte le uova nello stesso paniere” è particolarmente efficace e necessario in campo finanziario. 
È buona norma, però, non frammentare troppo il proprio investimento in tanti strumenti. 
Per costruire dei portafogli robusti e performanti spesso bastano 5/6 prodotti massimo 10.

3) FAI COME ULISSE
Il mitico eroe greco possiamo prenderlo ad esempio sia per la lunga durata del suo viaggio di ritorno ad Itaca , sia per la capacità di superare le numerose prove che dovette affrontare durante il suo rientro .
Emblematico è l’episodio delle sirene nel quale la maga Circe consiglia all’eroe e al suo equipaggio di turarsi le orecchie con della cera, in modo che non possano lasciarsi ammaliare dal loro canto.
Tuttavia, spinto dalla curiosità che lo contraddistingue, l’eroe tappa le orecchie solo ai compagni e da questi si fa legare all’albero della nave in modo da poter ascoltare la voce delle sirene.

“Fatti legare al palo dal tuo consulente per evitare fallaci comportamenti.”

In momenti come questi diventa di fondamentale importanza spegnere la televisione ed evitare qualsiasi tipo di tentazione.

Quando ci troviamo nel bel mezzo di una crisi finanziaria la prima cosa che pensiamo è : “questa volta è diverso e nulla sarà più come prima”.

Errore , grandissimo errore!

Le crisi sono sempre diverse perché le origini sono diverse , ma l’impatto che hanno sui mercati finanziari è sempre lo stesso : c’è un inizio ed una fine.

Le conseguenze di affermare “questa volta è diverso” ci impediscono di far tesoro delle esperienze passate e di cogliere le opportunità che i mercati finanziari offrono.

Pillole di finanza dal 13 al 17 aprile 2020

Mercati finanziari : ancora su

☑️ Il Nasdaq in gran spolvero

☑️ Il petrolio sempre più giù

☑️ Pronti per la fase due

Continua la fase di recupero di quasi tutte le principali borse mondiali.
Molto bene gli indici americani e in particolare modo il Nasdaq che grazie ai big della tecnologia segna un guadagno del 6%. Negativa piazza affari , penalizzata dai titoli bancari.

Sono iniziate le trimestrali negli Stati Uniti e i risultati sono estremamente negativi così come i dati economici , ma questo era ampiamente previsto.

Prosegue la discesa del prezzo del petrolio , nonostante il taglio alla produzione dei barili , si rafforza il dollaro sull’euro , mentre torna sotto i 1.700 dollari l’oncia l’oro.
Lo spread Btp-Bund arriva a 230 punti , in attesa della riunione dei capi di governo Europei fissata per il 23 , con la speranza che anche l’Europa metta molti soldi per aiutare l’economia.
Il Vix scende sotto i 40 punti e l’indicatore di sentiment arriva a 44 punti , quasi in zona di equilibrio.

I dati sui contagi stanno migliorando un po’ ovunque , buone notizie anche sul fronte farmaci dove si stanno sperimentando nuove cure , così come sui vaccini , con l’augurio che per il prossimo autunno qualcosa possa essere utilizzato.

Per oggi è tutto un saluto e alla prossima.

Pillole di finanza dal 6 al 10 aprile 2020

Mercati finanziari : boom a Wall-Street

☑️ Migliore settimana dal 1974 per lo S&P500

☑️ Nulla di eclatante dall’Eurogruppo

☑️ Ancora chiusi in casa

L’ultima ottava ha visto un forte recupero di tutte le principali borse mondiali.
Molto meglio gli indici americani che registrano la miglior performance settimanale dal 1974.
Bene anche l’indice Nikkei a Tokyo.
Un po’ sottotono le altre borse internazionali .

La Fed decide di acquistare obbligazioni IG e High-Yield e tanto basta a sostenere gli acquisti.
In Europa si fatica a mettere d’accordo Paesi con peculiarità diverse e non si allunga.

Il petrolio scende di nuovo sul mancato accordo ai tagli alla produzione anche se appare scontato un’intesa mentre scrivo.
Il dollaro si indebolisce sull’euro , mentre l’oro balza sopra i 1.750 dollari l’oncia.
Lo spread Btp-Bund scende sotto i 200 punti e il Vix arriva poco sopra i 40 punti.
L’indicatore di sentiment chiude a 44 in zona ancora di paura , ma se pensiamo che tre settimane fa era a 1 , di strada ne è stata fatta.
Il forte rimbalzo degli indici americani non significa che tutto sia finito , anzi la strada è ancora lunga , ma la cosa importante sulla quale concentrarci in questo momento è sconfiggere il virus , i mercati andranno a posto da soli.

In Italia è necessario stare a casa almeno fino al 3 maggio. Rispettiamo le regole e tutto andrà bene.

Per oggi è tutto, un saluto e alla prossima.

Pillole di finanza dal 30 marzo al 3 aprile 2020

Mercati finanziari : gioco di squadra

▶️ Attesa per l’Eurogruppo del 7 aprile

▶️ Indici in lieve flessione

▶️ Rialzo record per il petrolio

C’è molta attesa per la riunione dell’Eurogruppo fissata per martedì 7 aprile su possibili pacchetti di aiuti all’Europa.
È il momento di giocare di squadra e di passare dalle parole ai fatti.

Sui mercati finanziari regna ancora il nervosismo , la cosa positiva è che il Vix , l’indice che misura le oscillazioni è sceso a 46 , due settimane fa era sopra a 80.

Balzo record del petrolio che passa dai 20 dollari al barile di inizio settimana ai 28 di venerdì , torna a rafforzarsi il dollaro sull’euro a 1,08. Resta stabile l’oro a 1648 dollari l’oncia , mentre torna sopra i 200 punti lo spread Btp-Bund. Si mantiene stabile a 21 punti in zona di estrema paura l’ indicatore di sentiment. Questo significa che è un buon momento per compare.

In questo strano momento ognuno di noi deve dare qualcosa , ho messo a disposizione dei miei assistiti e non solo un gruppo di esperti ( Psicologa,Commercialista , Medico , Notaio e Avvocato ) per rispondere a qualsiasi domanda.

Per oggi è tutto , un saluto e alla prossima.