Pillole di finanza dal 25 al 29 maggio 2020

Mercati finanziari : una interessante rotazione 🔁

☑️ Vendi in maggio … no grazie 📈

☑️ Nuovi settori sotto i riflettori 🚘

☑️ Buone notizie dall’Unione Europea 🇪🇺

Il vecchio adagio “vendi in maggio e vai in vacanza “ quest’anno non avrebbe funzionato.
Ottime le performance 📈 mensili e settimanali di tutte le principali borse mondiali 🏦.

È utile notare come nelle ultime settimane sia in atto una interessante rotazione settoriale , si stanno vendendo 📉quei titoli che più di altri avevano sostenuto gli indici nei mesi passati , tecnologia 💻 , salute 💊 , consumi di prima necessità🍕💧 scollegati dal ciclo economico (come alimenti e bevande , che negli Stati Uniti si chiamano consumer staples) per acquistare 📈 energia 🛢 e consumi discrezionali (consumer discretionary) il cui utilizzo è invece collegato al ciclo economico, come auto 🚘 ed elettrodomestici.

Nulla di particolare dagli indicatori che monitoro settimanalmente , segnalo solo l’attuale forza dell’euro che si porta a ridosso di 1,11 nei confronti del dollaro.

Mercoledì 27 maggio la Commissione Europea 🇪🇺 ha presentato la sua proposta per i RecoveryFund  che dovrebbero rappresentare un punto di svolta per la ripartenza europea , aspettiamo l’approvazione , che non sarà facile , di tutti i 27 Paesi Membri.

Nel frattempo continuano le tensioni tra Stati Uniti e Cina per la limitazione di autonomia di HongKong 🇭🇰 e sempre con protagonisti gli americani 🇺🇸 esplode su tutto il territorio nazionale la forte protesta per l’uccisione di un uomo di colore da parte della polizia 👮‍♀️.

Anche questa è una rotazione 🔁 , dal tema caldissimo del coronavirus 🦠 a nuovi argomenti di interesse da trattare.
Forza che piano piano si va verso una nuova normalità.

Per oggi è tutto un saluto e alla prossima.

Pillole di finanza dal 18 al 22 maggio 2020

Mercati finanziari : piano … ma non troppo 📈

☑️ Bene le borse europee 🔝

☑️ Nervosismo in Asia 🤬

☑️ Tassi bassi ancora a lungo 💰

 

Dopo i cali della scorsa ottava i mercati azionari festeggiano le riaperture di molte attività commerciali 💇‍♂️ mettendo a segno dei piacevoli rialzi.
Restano con il segno rosso le borse cinesi , penalizzate dalla ripresa delle tensioni tra Hong-Kong🇭🇰 e il governo centrale.

Il petrolio zitto zitto 🤐 è tornato a 33 dollari al barile , mentre il cambio 🇪🇺euro-dollaro 🇺🇸 si mantiene in un corridoio le cui pareti sono 1,07-1,10. Stabile l’oro 🥇

Lo spread Btp-Bund migliora sensibilmente e chiude a 212 , con rendimenti in diminuzione e prezzi dei titoli in rialzo📈 ,settimana positiva per tutto il comparto obbligazionario , come avevo anticipato nella pillola del 3 maggio
Torna a scendere il Vix 📉 mentre l’indicatore di sentiment 😱panico- euforia 😂 raggiunge la perfetta neutralità.

Una delle poche certezze di questo periodo è dato dall’interventismo delle Banche Centrali 🏦che manterranno i tassi di interesse e di conseguenze il costo del denaro basso📉 ancora per molto tempo , con buona pace 😃degli investitori che ne sapranno apprezzare le conseguenze.

Oggi sono 7 anni di “Pillole di finanzae poi dicono che il tempo 🕓 non passa !

Per oggi è tutto un saluto e alla prossima.

Pillole di finanza dal 11 al 15 maggio 2020

Mercati finanziari : alla ricerca di una direzione 📈📉

☑️ Calano le borse 📉

☑️ Cresce il petrolio 🔝

☑️ Riaprono le attività commerciali 🍽

La seconda settimana di maggio ha visto i venditori prevalere sugli acquirenti , soprattutto nel vecchio continente , con il nostro principale indice che torna sotto i 17.000 punti.

Lunedì sarà giorno di stacco dividendi per 22 società quotate a Piazza Affari , l’anno scorso erano state 69 , sarà necessario tenerne conto per il conteggio della performance.

I tassi di interesse bassi e le incertezze sui mercati azionari favoriscono la crescita del prezzo dell’oro a 1.753,15 dollari l’oncia. La riapertura graduale delle attività produttive fa bene al prezzo del petrolio che chiude a 29,71 , il cui calo comunque da inizio anno qualcosa sul pieno di benzina ce lo ha fatto risparmiare.
Il dollaro resta forte sull’euro a 1,0820 e questo permetterà al vecchio continente di aumentare le esportazioni.
Lo spread Btp-Bund a 242 punti sta a significare che gli interessi che paghiamo a 10 anni sul nostro enorme debito pubblico sono 1,9% contro il – 0,53% della Germania.

Il Vix a 31,89 e l’indicatore di sentiment a 39 ci dicono che se vogliamo comprare qualcosa è meglio farlo in certi frangenti e non quando saranno rispettivamente sotto i 15 e sopra i 70.

Da lunedì riaprono in Italia molte attività commerciali , anche i barbieri 💇‍♂️

Per oggi è tutto un saluto e alla prossima.

Pillole di finanza dal 4 al 8 maggio 2020

Mercati finanziari : viva il Nasdaq

▶️ La forza della tecnologia

▶️ Se ci sei batti un colpo

▶️ Lo scetticismo del mercati

L’ultima ottava ha visto ancora una volta il Nasdaq come protagonista assoluto. La tecnologia americana torna positiva da inizio anno , fatica ancora l’Europa penalizzata dalla seduta di lunedì e dalla poca reattività dimostrata dal vecchio continente nel definire gli aiuti da fornire agli Stati membri.

Continua il recupero del petrolio che chiude a 24,62 dollari al barile ,torna a rafforzarsi il dollaro sull’euro a 1,0839. Stabile a 1.704,80 l’oro. Migliora lo spread Btp-Bund a 235,7 e l’agenzia di rating Moody’s rinvia il giudizio sul nostro debito.
Buone notizie dal Vix che scende a 27,98 punti a testimoniare di una maggiore serenità sui mercati azionari. L’ indicatore di sentiment euforia e panico è ora a 45 in zona di neutralità.

In questi giorni leggo di un atteggiamento molto scettico sui recenti recuperi degli indici americani , chiaramente non so cosa succederà nei prossimi mesi , mi limito a rispolverare la frase di Sir John Templeton,

“I mercati al rialzo nascono nel pessimismo, crescono nello scetticismo, maturano po
nell’ottimismo e muoiono nell’euforia”.

Per oggi è tutto un saluto e alla prossima.

Pillole di finanza dal 27 aprile al 1 maggio 2020

Mercati finanziari : speranza e fiducia

▶️ Bene le borse mondiali

▶️ Grosse opportunità sui bond

▶️ Al via la fase 2 , attenzione all’overconfidence

I principali indici azionari tornano a salire , poco attenti alle trimestrali americane e ai dati economici poco incoraggianti che le autorità di tutto il mondo stanno pubblicando. Si guarda avanti con speranza e fiducia.

Le riunioni della Fed e della Bce non portano a grosse novità , confermando l’atteggiamento più proattivo di Powell rispetto a quello della signora Lagarde.

Noto con piacere che il prezzo del petrolio torna a salire e chiude poco sotto ai 20 dollari , questo è importante come indicatore per la ripresa delle attività produttive. Il dollaro si indebolisce nei confronti dell’euro e torna a 1,0981. L’oro si mantiene sopra ai 1.700 dollari l’oncia , mentre lo spread Btp-Bund cresce a 239,10 , con rendimenti in aumento.

Sul mercato obbligazionario societario l’attuale contesto ha creato delle enormi opportunità , se un titolo passa da 100 a 90 va comprato , perché o fallisce e in questo caso non starebbe a 90 o torna a 100 , sempre meglio affidarsi a strumenti che diversificano , fondi ed etf.

Il Vix sale leggermente e si ferma a 37 mentre l’ indicatore di sentiment è a 42 sempre in zona di paura.

Da domani in Italia parte la fase due , cerchiamo di pensare e non essere troppo confidenti.

Per oggi è tutto un saluto e alla prossima.