3 Consigli utili per prevenire le truffe

TRE PRATICI CONSIGLI PER EVITARE LE TRUFFE FINANZIARIE

Negli ultimi periodi ricevo richieste di consulenza da parte di clienti e non circa l’affidabilità di intermediari che utilizzano siti web per fornire servizi finanziari.
Non è difficile ,infatti, subire una truffa senza riuscire a rendersene conto in tempo.
Assistiamo sempre più spesso al c.d. abusivismo finanziario ma, in realtà, di cosa si tratta e come si previene?


COSA E’ L’ABUSIVISMO FINANZIARIO

Iniziamo dicendo che con Abusivismo finanziario si intende quel reato che si configura ogniqualvolta vi sia lo svolgimento nei confronti del pubblico di attività finanziaria da parte di soggetti non abilitati.” Esso è a tutti gli effetti un reato finanziario punibile penalmente.
In Italia, per effettuare attività di raccolta e gestione del risparmio occorre una autorizzazione e, in particolare, i broker devono essere autorizzati ad operare dall’autorità preposta nello Stato in cui hanno sede pertanto dalla Consob.
Ogni volta, quindi, che ci troviamo di fronte ad un soggetto non autorizzato, vi è condotta di abusivismo finanziario.

COME SI PREVIENE

Un investitore attento deve sempre verificare che l’intermediario a cui affida i propri risparmi sia autorizzato ad operare.
Sul sito Consob, nella sezione “Occhio alle truffe”, si riescono a trovare le informazioni utili per verificare se la società è autorizzata a offrire il servizio.
In caso di esito negativo, la possibilità di perdere tutto il denaro investito è rilevante quindi è consigliabile uscire subito facendosi rimborsare il denaro investito.
Nella peggiore delle ipotesi si può verificare infatti che l’intermediario abusivo si appropri dei soldi investiti e non si fa più trovare. Questo succede di solito in tempi brevi, cioè nel lasso temporale utile a raccogliere più denaro possibile e sparire.

COSA FARE

Ciò che consiglio sempre ,quindi, è di farsi dare dall’intermediario le autorizzazioni che ha avuto per operare. Se le risposte non sono immediate o sono confuse è meglio lasciar subito perdere.
Altra cosa a cui prestare attenzione è data dal rilascio della documentazione corretta. Tanti broker non la rilasciano e ciò non è un comportamento professionalmente corretto.

Se hai bisogno di aiuto, non esitare a contattarmi. Cercherò di capire se l’intermediario è davvero in regola per operare in Italia e quali sono i documenti che dovrà obbligatoriamente consegnarti.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...