Pillole di finanza dal 18 al 22 maggio 2020

Mercati finanziari : piano … ma non troppo 📈

☑️ Bene le borse europee 🔝

☑️ Nervosismo in Asia 🤬

☑️ Tassi bassi ancora a lungo 💰

 

Dopo i cali della scorsa ottava i mercati azionari festeggiano le riaperture di molte attività commerciali 💇‍♂️ mettendo a segno dei piacevoli rialzi.
Restano con il segno rosso le borse cinesi , penalizzate dalla ripresa delle tensioni tra Hong-Kong🇭🇰 e il governo centrale.

Il petrolio zitto zitto 🤐 è tornato a 33 dollari al barile , mentre il cambio 🇪🇺euro-dollaro 🇺🇸 si mantiene in un corridoio le cui pareti sono 1,07-1,10. Stabile l’oro 🥇

Lo spread Btp-Bund migliora sensibilmente e chiude a 212 , con rendimenti in diminuzione e prezzi dei titoli in rialzo📈 ,settimana positiva per tutto il comparto obbligazionario , come avevo anticipato nella pillola del 3 maggio
Torna a scendere il Vix 📉 mentre l’indicatore di sentiment 😱panico- euforia 😂 raggiunge la perfetta neutralità.

Una delle poche certezze di questo periodo è dato dall’interventismo delle Banche Centrali 🏦che manterranno i tassi di interesse e di conseguenze il costo del denaro basso📉 ancora per molto tempo , con buona pace 😃degli investitori che ne sapranno apprezzare le conseguenze.

Oggi sono 7 anni di “Pillole di finanzae poi dicono che il tempo 🕓 non passa !

Per oggi è tutto un saluto e alla prossima.

Pillole di finanza dal 11 al 15 maggio 2020

Mercati finanziari : alla ricerca di una direzione 📈📉

☑️ Calano le borse 📉

☑️ Cresce il petrolio 🔝

☑️ Riaprono le attività commerciali 🍽

La seconda settimana di maggio ha visto i venditori prevalere sugli acquirenti , soprattutto nel vecchio continente , con il nostro principale indice che torna sotto i 17.000 punti.

Lunedì sarà giorno di stacco dividendi per 22 società quotate a Piazza Affari , l’anno scorso erano state 69 , sarà necessario tenerne conto per il conteggio della performance.

I tassi di interesse bassi e le incertezze sui mercati azionari favoriscono la crescita del prezzo dell’oro a 1.753,15 dollari l’oncia. La riapertura graduale delle attività produttive fa bene al prezzo del petrolio che chiude a 29,71 , il cui calo comunque da inizio anno qualcosa sul pieno di benzina ce lo ha fatto risparmiare.
Il dollaro resta forte sull’euro a 1,0820 e questo permetterà al vecchio continente di aumentare le esportazioni.
Lo spread Btp-Bund a 242 punti sta a significare che gli interessi che paghiamo a 10 anni sul nostro enorme debito pubblico sono 1,9% contro il – 0,53% della Germania.

Il Vix a 31,89 e l’indicatore di sentiment a 39 ci dicono che se vogliamo comprare qualcosa è meglio farlo in certi frangenti e non quando saranno rispettivamente sotto i 15 e sopra i 70.

Da lunedì riaprono in Italia molte attività commerciali , anche i barbieri 💇‍♂️

Per oggi è tutto un saluto e alla prossima.

Pillole di finanza dal 4 al 8 maggio 2020

Mercati finanziari : viva il Nasdaq

▶️ La forza della tecnologia

▶️ Se ci sei batti un colpo

▶️ Lo scetticismo del mercati

L’ultima ottava ha visto ancora una volta il Nasdaq come protagonista assoluto. La tecnologia americana torna positiva da inizio anno , fatica ancora l’Europa penalizzata dalla seduta di lunedì e dalla poca reattività dimostrata dal vecchio continente nel definire gli aiuti da fornire agli Stati membri.

Continua il recupero del petrolio che chiude a 24,62 dollari al barile ,torna a rafforzarsi il dollaro sull’euro a 1,0839. Stabile a 1.704,80 l’oro. Migliora lo spread Btp-Bund a 235,7 e l’agenzia di rating Moody’s rinvia il giudizio sul nostro debito.
Buone notizie dal Vix che scende a 27,98 punti a testimoniare di una maggiore serenità sui mercati azionari. L’ indicatore di sentiment euforia e panico è ora a 45 in zona di neutralità.

In questi giorni leggo di un atteggiamento molto scettico sui recenti recuperi degli indici americani , chiaramente non so cosa succederà nei prossimi mesi , mi limito a rispolverare la frase di Sir John Templeton,

“I mercati al rialzo nascono nel pessimismo, crescono nello scetticismo, maturano po
nell’ottimismo e muoiono nell’euforia”.

Per oggi è tutto un saluto e alla prossima.

Pillole di finanza dal 27 aprile al 1 maggio 2020

Mercati finanziari : speranza e fiducia

▶️ Bene le borse mondiali

▶️ Grosse opportunità sui bond

▶️ Al via la fase 2 , attenzione all’overconfidence

I principali indici azionari tornano a salire , poco attenti alle trimestrali americane e ai dati economici poco incoraggianti che le autorità di tutto il mondo stanno pubblicando. Si guarda avanti con speranza e fiducia.

Le riunioni della Fed e della Bce non portano a grosse novità , confermando l’atteggiamento più proattivo di Powell rispetto a quello della signora Lagarde.

Noto con piacere che il prezzo del petrolio torna a salire e chiude poco sotto ai 20 dollari , questo è importante come indicatore per la ripresa delle attività produttive. Il dollaro si indebolisce nei confronti dell’euro e torna a 1,0981. L’oro si mantiene sopra ai 1.700 dollari l’oncia , mentre lo spread Btp-Bund cresce a 239,10 , con rendimenti in aumento.

Sul mercato obbligazionario societario l’attuale contesto ha creato delle enormi opportunità , se un titolo passa da 100 a 90 va comprato , perché o fallisce e in questo caso non starebbe a 90 o torna a 100 , sempre meglio affidarsi a strumenti che diversificano , fondi ed etf.

Il Vix sale leggermente e si ferma a 37 mentre l’ indicatore di sentiment è a 42 sempre in zona di paura.

Da domani in Italia parte la fase due , cerchiamo di pensare e non essere troppo confidenti.

Per oggi è tutto un saluto e alla prossima.

Pillole di finanza dal 20 al 24 aprile 2020

Mercati finanziari : in attesa della fase due

☑️ In calo i principali indici mondiali

☑️ Petrolio sempre più giù

☑️ Prepararsi alla fase due

L’ultima ottava ha visto tutte le principali borse mondiali In flessione , complice il forte calo del prezzo del petrolio e le incertezze dell’Europa nel definire i nuovi piani di aiuti , un passo in avanti verso i recovery bond è stato fatto ma quanta lentezza ! Sempre molto tonico il settore tecnologico.

Il petrolio chiude a 17,19 dollari al barile , sempre forte il dollaro nei confronti dell’euro a 1,0821. L’oro torna a salire e chiude a 1.745 dollari l’oncia. Lo spread Btp-Bund sale a 239 punti. Il Vix scende a 35 punti , mentre l’indicatore di sentiment si ferma a 39 punti in zona di paura.

Si inizia a pensare alla fase due , che nel nostro Paese dovrebbe iniziare il 4 maggio con molta gradualità e scrupoloso rispetto delle regole.

Per oggi è tutto, un saluto e alla prossima.

TRE PRATICI CONSIGLI PER AVERE SUCCESSO NEGLI INVESTIMENTI

☑️ DEFINISCI IL TUO ORIZZONTE TEMPORALE

☑️ DIVERSIFICA MA NON TROPPO

☑️ FAI COME ULISSE

In questi strani giorni di forzata quarantena abbiamo un po’ di tempo in più per riflettere e per canalizzare i nostri pensieri alle priorità che ognuno di noi stabilisce.
La salute nostra e dei nostri cari è indubbiamente ai primi posti , ma, subito dopo arrivano i soldi , o meglio, quello che può essere realizzato attraverso il denaro che è da considerarsi sempre come un mezzo e mai come il fine a cui tendere.

Diventa importante, così, una corretta pianificazione degli obiettivi finanziari soprattutto in momenti dove le emozioni , o meglio le paure, mettono a repentaglio il nostro denaro.

I soldi meritano rispetto , quindi, facciamo attenzione ai nostri comportamenti.

Vediamo ora i tre consigli pratici ed utili per avere successo negli investimenti:

1) DEFINISCI IL TUO ORIZZONTE TEMPORALE: 


Scegli sempre un orizzonte temporale sufficientemente lungo perché più aumenta, più diminuisce la possibilità di avere una performance media negativa. 
 Associa, inoltre, gli strumenti giusti al tempo che ti sei prefissato ( di questo argomento ne parleremo in un altro articolo)

2) DIVERSIFICA MA NON TROPPO!
Il vecchio adagio : “non mettere tutte le uova nello stesso paniere” è particolarmente efficace e necessario in campo finanziario. 
È buona norma, però, non frammentare troppo il proprio investimento in tanti strumenti. 
Per costruire dei portafogli robusti e performanti spesso bastano 5/6 prodotti massimo 10.

3) FAI COME ULISSE
Il mitico eroe greco possiamo prenderlo ad esempio sia per la lunga durata del suo viaggio di ritorno ad Itaca , sia per la capacità di superare le numerose prove che dovette affrontare durante il suo rientro .
Emblematico è l’episodio delle sirene nel quale la maga Circe consiglia all’eroe e al suo equipaggio di turarsi le orecchie con della cera, in modo che non possano lasciarsi ammaliare dal loro canto.
Tuttavia, spinto dalla curiosità che lo contraddistingue, l’eroe tappa le orecchie solo ai compagni e da questi si fa legare all’albero della nave in modo da poter ascoltare la voce delle sirene.

“Fatti legare al palo dal tuo consulente per evitare fallaci comportamenti.”

In momenti come questi diventa di fondamentale importanza spegnere la televisione ed evitare qualsiasi tipo di tentazione.

Quando ci troviamo nel bel mezzo di una crisi finanziaria la prima cosa che pensiamo è : “questa volta è diverso e nulla sarà più come prima”.

Errore , grandissimo errore!

Le crisi sono sempre diverse perché le origini sono diverse , ma l’impatto che hanno sui mercati finanziari è sempre lo stesso : c’è un inizio ed una fine.

Le conseguenze di affermare “questa volta è diverso” ci impediscono di far tesoro delle esperienze passate e di cogliere le opportunità che i mercati finanziari offrono.

Pillole di finanza dal 13 al 17 aprile 2020

Mercati finanziari : ancora su

☑️ Il Nasdaq in gran spolvero

☑️ Il petrolio sempre più giù

☑️ Pronti per la fase due

Continua la fase di recupero di quasi tutte le principali borse mondiali.
Molto bene gli indici americani e in particolare modo il Nasdaq che grazie ai big della tecnologia segna un guadagno del 6%. Negativa piazza affari , penalizzata dai titoli bancari.

Sono iniziate le trimestrali negli Stati Uniti e i risultati sono estremamente negativi così come i dati economici , ma questo era ampiamente previsto.

Prosegue la discesa del prezzo del petrolio , nonostante il taglio alla produzione dei barili , si rafforza il dollaro sull’euro , mentre torna sotto i 1.700 dollari l’oncia l’oro.
Lo spread Btp-Bund arriva a 230 punti , in attesa della riunione dei capi di governo Europei fissata per il 23 , con la speranza che anche l’Europa metta molti soldi per aiutare l’economia.
Il Vix scende sotto i 40 punti e l’indicatore di sentiment arriva a 44 punti , quasi in zona di equilibrio.

I dati sui contagi stanno migliorando un po’ ovunque , buone notizie anche sul fronte farmaci dove si stanno sperimentando nuove cure , così come sui vaccini , con l’augurio che per il prossimo autunno qualcosa possa essere utilizzato.

Per oggi è tutto un saluto e alla prossima.

Pillole di finanza dal 6 al 10 aprile 2020

Mercati finanziari : boom a Wall-Street

☑️ Migliore settimana dal 1974 per lo S&P500

☑️ Nulla di eclatante dall’Eurogruppo

☑️ Ancora chiusi in casa

L’ultima ottava ha visto un forte recupero di tutte le principali borse mondiali.
Molto meglio gli indici americani che registrano la miglior performance settimanale dal 1974.
Bene anche l’indice Nikkei a Tokyo.
Un po’ sottotono le altre borse internazionali .

La Fed decide di acquistare obbligazioni IG e High-Yield e tanto basta a sostenere gli acquisti.
In Europa si fatica a mettere d’accordo Paesi con peculiarità diverse e non si allunga.

Il petrolio scende di nuovo sul mancato accordo ai tagli alla produzione anche se appare scontato un’intesa mentre scrivo.
Il dollaro si indebolisce sull’euro , mentre l’oro balza sopra i 1.750 dollari l’oncia.
Lo spread Btp-Bund scende sotto i 200 punti e il Vix arriva poco sopra i 40 punti.
L’indicatore di sentiment chiude a 44 in zona ancora di paura , ma se pensiamo che tre settimane fa era a 1 , di strada ne è stata fatta.
Il forte rimbalzo degli indici americani non significa che tutto sia finito , anzi la strada è ancora lunga , ma la cosa importante sulla quale concentrarci in questo momento è sconfiggere il virus , i mercati andranno a posto da soli.

In Italia è necessario stare a casa almeno fino al 3 maggio. Rispettiamo le regole e tutto andrà bene.

Per oggi è tutto, un saluto e alla prossima.

Pillole di finanza dal 30 marzo al 3 aprile 2020

Mercati finanziari : gioco di squadra

▶️ Attesa per l’Eurogruppo del 7 aprile

▶️ Indici in lieve flessione

▶️ Rialzo record per il petrolio

C’è molta attesa per la riunione dell’Eurogruppo fissata per martedì 7 aprile su possibili pacchetti di aiuti all’Europa.
È il momento di giocare di squadra e di passare dalle parole ai fatti.

Sui mercati finanziari regna ancora il nervosismo , la cosa positiva è che il Vix , l’indice che misura le oscillazioni è sceso a 46 , due settimane fa era sopra a 80.

Balzo record del petrolio che passa dai 20 dollari al barile di inizio settimana ai 28 di venerdì , torna a rafforzarsi il dollaro sull’euro a 1,08. Resta stabile l’oro a 1648 dollari l’oncia , mentre torna sopra i 200 punti lo spread Btp-Bund. Si mantiene stabile a 21 punti in zona di estrema paura l’ indicatore di sentiment. Questo significa che è un buon momento per compare.

In questo strano momento ognuno di noi deve dare qualcosa , ho messo a disposizione dei miei assistiti e non solo un gruppo di esperti ( Psicologa,Commercialista , Medico , Notaio e Avvocato ) per rispondere a qualsiasi domanda.

Per oggi è tutto , un saluto e alla prossima.

Pillole di finanza dal 23 al 27 marzo 2020


Mercati finanziari : una lucina in fondo al tunnel

▶️ Diminuiscono i contagi

▶️ Arriva il rimbalzo

▶️ Il Vix deve scendere

Dopo tre settimane di quarantena per l’Italia si iniziano a vedere dei miglioramenti. Diminuisce la percentuale dei nuovi contagiati che attualmente è al 6,9%,continuiamo a stare a casa e tutto andrà bene.

Dopo le correzioni delle settimane passate tutte le principali borse mondiali rimbalzano , in alcuni casi anche in modo significativo. Notevole la performance dell’indice Nikkei a Tokyo e delle piazze americane , un po’ meno quelle delle borse europee , frutto anche delle differenti politiche fiscali e monetarie. Negli Stati Uniti stanno facendo tutto il possibile , nel vecchio continente ancora no.

Continua la discesa del petrolio che chiude a 21,84 dollari al barile , si rafforza l’oro a 1630,60 e l’euro sul dollaro a 1,1143. Ancora alto l’indice Vix a 65,64 , migliora , rispetto alle settimane precedenti il sentiment che si porta a 23 punti , sempre in area di estrema paura.

Il parziale recupero della scorsa settimana è l’ennesima dimostrazione che quando la volatilità è così alta la cosa migliore da fare è stare fermi. Solo dopo che saranno diminuite le oscillazioni sarà possibile decidere il da farsi. Per il momento calma e pazienza.

Per oggi è tutto un saluto e alla prossima.