Pillole di finanza dal 28 settembre al 2 ottobre 2020

Mercati finanziari : parte bene 📈 il IV trimestre

☑️ Tornano a salire 📈 le borse mondiali

☑️ Anche Trump positivo al Virus 🦠

☑️ La forza delle Banche Centrali 🏦

Nell’ultima ottava non ci siamo annoiati.

Aumentano le possibilità di un secondo round di aiuti economici negli Stati Uniti 🇺🇸, molto buoni i dati sull’occupazione privata americana , primo scontro televisivo 📺 tra Trump e Biden , aumentano i contagi 🦠 a livello mondiale e per finire , ciliegina 🍒sulla torta il presidente Trump positivo e sintomatico al virus.

Bilancio positivo📈 per le principali borse mondiali , spicca il +6% della borsa indiana 🇮🇳 . Chiuse le piazze cinesi 🇨🇳

Continua a diminuire 📉il prezzo del petrolio 🛢 e l’indicatore di sentiment torna a 40,in zona paura 🙀 e questa è una buona notizia.
Ai minimi 📉di sempre i rendimenti dei nostri Btp , il decennale rende lo 0,78%.

È ormai evidente che siamo entrati nella seconda ondata dell’epidemia , con più consapevolezza e maggiori conoscenze rispetto alla prima fase e con la certezza , dal punto di vista economico e finanziario che le banche centrali 🏦 hanno le munizioni per fronteggiare qualsiasi evenienza.

Vi ricordo il detto “don’t fight the Fed” , non combattere 🤛 la Fed.

Per oggi è tutto un saluto 👋 e alla prossima.

Pillole di finanza dal 7 al 11 settembre 2020

Mercati finanziari : diversificare serve ancora 📊

☑️ Bene le borse europee 📈

☑️ Nulla di nuovo da miss Lagarde 👩

☑️ 11 settembre per non dimenticare 🏙

Quando assisti ad una settimana dove le borse americane 📉🇺🇸 continuano a correggere , guidate dai big della tecnologia 👨‍💻, mentre gli indici europei 📈🇪🇺 salgono sulla ripresa della old economy 👴 ti convinci ancora di più della bontà della diversificazione.

Come previsto nulla di nuovo dalla riunione della Bce 🏦 , con la Lagarde che ha confermato la massima disponibilità della Banca Centrale per uscire nel miglior modo possibile dalla crisi.

Gli indicatori 📊 monitorati settimanalmente non evidenziano nulla di eclatante , con il petrolio sempre abbondantemente sotto ai 40 dollari 💵 al barile 🛢.

La presenza ancora del virus 🦠 ha modificato ma non impedito le celebrazioni per il diciannovesimo anniversario dell’attentato del 11 settembre 🏙 , ricordo indelebile nella nostra memoria.

Per oggi è tutto un saluto👋 e alla prossima.

Pillole di finanza dal 6 al 10 luglio 2020

Mercati finanziari : aspettando le trimestrali 🇺🇸

☑️ Borse cinesi in crescita 📈

☑️ Al via le trimestrali americane💰

☑️ Una pillola 💊 di statistica

Prosegue la crescita delle borse cinesi 🇨🇳 e del Nasdaq 🖥 che registra l’ennesimo record storico 🚀. Bene i mercati emergenti, contrastati gli indici europei 🇪🇺.Poco mossa piazza Affari nonostante il flop del Btp Futura.

Martedì entrano nel vivo le trimestrali americane 🇺🇸 , saranno i dati delle grandi banche 🏦 a darci le indicazioni 🧭 sulla salute dell’economia.

Nulla di eclatante dagli indicatori 📊che monitoro settimanalmente.

Due parole le voglio dedicare alla analisi dei risultati storici della borsa americana.
Su 196 rilevazioni , gli anni dove si sono registrate flessioni >10% 📉sono state appena 26 , pari a poco più del 13%. Risultati positivi 📈 nel 71 % dei casi.

Impariamo a stimare in modo corretto gli eventi , prendendo le giuste precauzioni : sui mercati finanziari utilizziamo la diversificazione e il corretto orizzonte temporale , per il Covid 🦠 mascherine e igienizzanti per le mani.

Per oggi è tutto un saluto 👋 e alla prossima.

Pillole di finanza dal 29 giugno al luglio 2020

Mercati finanziari : buona la partenza 🎬

☑️ Al via il terzo trimestre 🏖

☑️ Ue a guida tedesca 🇪🇺🇩🇪

☑️ Scende il Vix 🔃

Inizia alla grande 🙌🏿 il terzo trimestre sui mercati azionari mondiali 🌍
Spiccano le performance delle borse cinesi 🇨🇳 che guadagnano tra il 5 e il 7%📈 e dell’indice Nasdaq 💻 che registra un nuovo massimo storico 🚀 . In un clima dominato ancora da un diffuso scetticismo 🤨 ma da dati economici in miglioramento.

In Europa inizia il semestre a guida tedesca 🇩🇪 , sarà la leadership della cancelliera Merkel a dover traghettare la Ue fuori dalle sabbie mobili del Covid 🦠. Il primo appuntamento sarà l’approvazione dei Recovery Fund da 750 mld 💶 che potrebbe avvenire già nel vertice del 17-18 luglio prossimo , staremo a vedere 👀.

L’oro 🥇 supera i 1.800 dollari l’oncia e poi ripiega leggermente , a caccia dei massimi registrati ad inizio anni 80.

Il sentiment 😱 a 50 e il Vix 🔃 a 27 mi piacciono.

Per oggi è tutto un saluto 👋 e alla prossima.

Pillole di finanza dal 22 al 26 giugno 2020

Mercati finanziari : molti dubbi una sola certezza

☑️ La volatilità 🔃

☑️ La crescita dell’oro 🥇

☑️ Le banche centrali 🏦

 

Che fosse un anno contraddistinto da una forte volatilità 📈📉 lo avevo scritto nei primi giorni di gennaio , figuriamoci dopo l’emergenza virus 🦠 .

L’ultima ottava ha registrato diminuzioni 📉su tutti i principali listini ad esclusione di quelli asiatici 🇯🇵🇨🇳🇰🇷.

Cresce il prezzo dell‘oro🥇 , ormai ad un passo dai 1.800 dollari l’oncia mentre l’indicatore di sentiment 😱 scende a 45 punti e sappiamo che per eventuali acquisti questo è un bene .

In un contesto ancora di grande confusione l’unica certezza che abbiamo è la disponibilità delle banche centrali 🏦 di tutto il mondo 🌍 a fare qualsiasi cosa per sostenere la ripresa.

Per oggi è tutto un saluto👋 e alla prossima.

Pillole di finanza dal 25 al 29 maggio 2020

Mercati finanziari : una interessante rotazione 🔁

☑️ Vendi in maggio … no grazie 📈

☑️ Nuovi settori sotto i riflettori 🚘

☑️ Buone notizie dall’Unione Europea 🇪🇺

Il vecchio adagio “vendi in maggio e vai in vacanza “ quest’anno non avrebbe funzionato.
Ottime le performance 📈 mensili e settimanali di tutte le principali borse mondiali 🏦.

È utile notare come nelle ultime settimane sia in atto una interessante rotazione settoriale , si stanno vendendo 📉quei titoli che più di altri avevano sostenuto gli indici nei mesi passati , tecnologia 💻 , salute 💊 , consumi di prima necessità🍕💧 scollegati dal ciclo economico (come alimenti e bevande , che negli Stati Uniti si chiamano consumer staples) per acquistare 📈 energia 🛢 e consumi discrezionali (consumer discretionary) il cui utilizzo è invece collegato al ciclo economico, come auto 🚘 ed elettrodomestici.

Nulla di particolare dagli indicatori che monitoro settimanalmente , segnalo solo l’attuale forza dell’euro che si porta a ridosso di 1,11 nei confronti del dollaro.

Mercoledì 27 maggio la Commissione Europea 🇪🇺 ha presentato la sua proposta per i RecoveryFund  che dovrebbero rappresentare un punto di svolta per la ripartenza europea , aspettiamo l’approvazione , che non sarà facile , di tutti i 27 Paesi Membri.

Nel frattempo continuano le tensioni tra Stati Uniti e Cina per la limitazione di autonomia di HongKong 🇭🇰 e sempre con protagonisti gli americani 🇺🇸 esplode su tutto il territorio nazionale la forte protesta per l’uccisione di un uomo di colore da parte della polizia 👮‍♀️.

Anche questa è una rotazione 🔁 , dal tema caldissimo del coronavirus 🦠 a nuovi argomenti di interesse da trattare.
Forza che piano piano si va verso una nuova normalità.

Per oggi è tutto un saluto e alla prossima.

Pillole di finanza dal 4 al 8 maggio 2020

Mercati finanziari : viva il Nasdaq

▶️ La forza della tecnologia

▶️ Se ci sei batti un colpo

▶️ Lo scetticismo del mercati

L’ultima ottava ha visto ancora una volta il Nasdaq come protagonista assoluto. La tecnologia americana torna positiva da inizio anno , fatica ancora l’Europa penalizzata dalla seduta di lunedì e dalla poca reattività dimostrata dal vecchio continente nel definire gli aiuti da fornire agli Stati membri.

Continua il recupero del petrolio che chiude a 24,62 dollari al barile ,torna a rafforzarsi il dollaro sull’euro a 1,0839. Stabile a 1.704,80 l’oro. Migliora lo spread Btp-Bund a 235,7 e l’agenzia di rating Moody’s rinvia il giudizio sul nostro debito.
Buone notizie dal Vix che scende a 27,98 punti a testimoniare di una maggiore serenità sui mercati azionari. L’ indicatore di sentiment euforia e panico è ora a 45 in zona di neutralità.

In questi giorni leggo di un atteggiamento molto scettico sui recenti recuperi degli indici americani , chiaramente non so cosa succederà nei prossimi mesi , mi limito a rispolverare la frase di Sir John Templeton,

“I mercati al rialzo nascono nel pessimismo, crescono nello scetticismo, maturano po
nell’ottimismo e muoiono nell’euforia”.

Per oggi è tutto un saluto e alla prossima.

Pillole di finanza dal 6 al 10 aprile 2020

Mercati finanziari : boom a Wall-Street

☑️ Migliore settimana dal 1974 per lo S&P500

☑️ Nulla di eclatante dall’Eurogruppo

☑️ Ancora chiusi in casa

L’ultima ottava ha visto un forte recupero di tutte le principali borse mondiali.
Molto meglio gli indici americani che registrano la miglior performance settimanale dal 1974.
Bene anche l’indice Nikkei a Tokyo.
Un po’ sottotono le altre borse internazionali .

La Fed decide di acquistare obbligazioni IG e High-Yield e tanto basta a sostenere gli acquisti.
In Europa si fatica a mettere d’accordo Paesi con peculiarità diverse e non si allunga.

Il petrolio scende di nuovo sul mancato accordo ai tagli alla produzione anche se appare scontato un’intesa mentre scrivo.
Il dollaro si indebolisce sull’euro , mentre l’oro balza sopra i 1.750 dollari l’oncia.
Lo spread Btp-Bund scende sotto i 200 punti e il Vix arriva poco sopra i 40 punti.
L’indicatore di sentiment chiude a 44 in zona ancora di paura , ma se pensiamo che tre settimane fa era a 1 , di strada ne è stata fatta.
Il forte rimbalzo degli indici americani non significa che tutto sia finito , anzi la strada è ancora lunga , ma la cosa importante sulla quale concentrarci in questo momento è sconfiggere il virus , i mercati andranno a posto da soli.

In Italia è necessario stare a casa almeno fino al 3 maggio. Rispettiamo le regole e tutto andrà bene.

Per oggi è tutto, un saluto e alla prossima.

Pillole di finanza dal 30 marzo al 3 aprile 2020

Mercati finanziari : gioco di squadra

▶️ Attesa per l’Eurogruppo del 7 aprile

▶️ Indici in lieve flessione

▶️ Rialzo record per il petrolio

C’è molta attesa per la riunione dell’Eurogruppo fissata per martedì 7 aprile su possibili pacchetti di aiuti all’Europa.
È il momento di giocare di squadra e di passare dalle parole ai fatti.

Sui mercati finanziari regna ancora il nervosismo , la cosa positiva è che il Vix , l’indice che misura le oscillazioni è sceso a 46 , due settimane fa era sopra a 80.

Balzo record del petrolio che passa dai 20 dollari al barile di inizio settimana ai 28 di venerdì , torna a rafforzarsi il dollaro sull’euro a 1,08. Resta stabile l’oro a 1648 dollari l’oncia , mentre torna sopra i 200 punti lo spread Btp-Bund. Si mantiene stabile a 21 punti in zona di estrema paura l’ indicatore di sentiment. Questo significa che è un buon momento per compare.

In questo strano momento ognuno di noi deve dare qualcosa , ho messo a disposizione dei miei assistiti e non solo un gruppo di esperti ( Psicologa,Commercialista , Medico , Notaio e Avvocato ) per rispondere a qualsiasi domanda.

Per oggi è tutto , un saluto e alla prossima.

Pillole di finanza dal 16 al 20 marzo 2020

Mercati finanziari : ancora in emergenza

▶️ Emergenza coronavirus

▶️ Solo vendite

▶️ Attenersi ai protocolli

Continua la fase di emergenza a livello mondiale per il diffondersi del virus.
Le persone attualmente infette da coronavirus sono lo 0,0026% della popolazione mondiale , circa 200.000. Le persone che purtroppo non ce l’hanno fatta sono ca 13.000.
Tra il 1957 e il 1960 per l’influenza asiatica ci furono oltre 2milioni di morti.
La cosa importante ora è attenersi al protocollo : io resto a casa !

Prosegue la correzione di tutte le principali borse mondiali.
Anche qui bisogna attenersi al protocollo : io resto investito !
Ricordo sempre che se vendo c’è sempre qualcuno che compra.

In attesa di un accordo tra Stati Uniti e Arabia Saudita il prezzo del petrolio continua a scendere e chiude a 23,66 dollari , abbastanza stabile l’oro a 1.501 dollari l’oncia. Si rafforza il dollaro sull’euro a 1,0695. Torna sotto i 200 punti lo spread Btp-Bund dopo le iniziative messe in atto dalla Bce. Scende il Vix a 67 dopo aver toccato i massimi di sempre.
Il sentiment è sempre in area di estrema paura a 7 ma in miglioramento rispetto alla scorsa ottava.

Se la flessione si fermasse intorno a questi valori sarebbe la sesta volta che lo S&P500 corregge tra il 30 e il 40%.
I tempi per tornare sui nuovi massimi sono stati mediamente di 17 mesi.

Io sto a casa e resto investito.

Per oggi è tutto , un saluto e alla prossima.