Pillole di finanza dal 11 al 15 maggio 2020

Mercati finanziari : alla ricerca di una direzione 📈📉

☑️ Calano le borse 📉

☑️ Cresce il petrolio 🔝

☑️ Riaprono le attività commerciali 🍽

La seconda settimana di maggio ha visto i venditori prevalere sugli acquirenti , soprattutto nel vecchio continente , con il nostro principale indice che torna sotto i 17.000 punti.

Lunedì sarà giorno di stacco dividendi per 22 società quotate a Piazza Affari , l’anno scorso erano state 69 , sarà necessario tenerne conto per il conteggio della performance.

I tassi di interesse bassi e le incertezze sui mercati azionari favoriscono la crescita del prezzo dell’oro a 1.753,15 dollari l’oncia. La riapertura graduale delle attività produttive fa bene al prezzo del petrolio che chiude a 29,71 , il cui calo comunque da inizio anno qualcosa sul pieno di benzina ce lo ha fatto risparmiare.
Il dollaro resta forte sull’euro a 1,0820 e questo permetterà al vecchio continente di aumentare le esportazioni.
Lo spread Btp-Bund a 242 punti sta a significare che gli interessi che paghiamo a 10 anni sul nostro enorme debito pubblico sono 1,9% contro il – 0,53% della Germania.

Il Vix a 31,89 e l’indicatore di sentiment a 39 ci dicono che se vogliamo comprare qualcosa è meglio farlo in certi frangenti e non quando saranno rispettivamente sotto i 15 e sopra i 70.

Da lunedì riaprono in Italia molte attività commerciali , anche i barbieri 💇‍♂️

Per oggi è tutto un saluto e alla prossima.