Pillole di finanza dal 3 al 7 settembre 2018

Mercati finanziari : clima di incertezza

▶️ Settembre poco propizio ai rialzi

▶️ Migliora lo spread

▶️ L’importanza del tempo

Settembre inizia con le principali borse mondiali in arretramento. Il Dax di Francoforte accusa un calo del 3,27 %. Il Nikkei per la quarta volta da maggio non riesce a superare i 23.000 e scende di oltre il 2% , uno dei pochi indici positivi ė stata piazza Affari che grazie al rimbalzo dei titoli bancari e al miglioramento dello spread ha chiuso l’ultima ottava in rialzo dello 0,88%.
Continua ad ampliarsi il differenziale tra gli indici americani e quelle del vecchio continente , ma nell’ultima parte dell’anno potrebbe esserci un miglioramento delle borse europee visto la buona crescita economica per l’anno in corso.

Migliora lo spread Btp-Bund 248,8 grazie alle parole di alcuni esponenti del nostro governo e in attesa della pubblicazione della nota di aggiornamento al DEF. Torna a rafforzarsi il dollaro a 1,1553 sull’euro. Scende il prezzo del petrolio a 67,84 dollari al barile. Aumenta l’incertezza e il Vix sale a 14,88.

La settimana scorsa ho parlato dell’importanza di una corretta diversificazione per il buon andamento di un portafoglio , oggi voglio aggiungere che senza la pazienza e quindi il giusto tempo nulla di buono si ottiene.

Per oggi è tutto, un saluto e alla prossima.

Annunci